Attualità»

Galleria Parcheggi, la vergogna infinita.

AZUNIPer quanto riguarda i parcheggi disabili dobbiamo attendere fino alla fine del mese, poi partiranno le proteste a livello nazionale. Intanto, a protestare ci sono anche gli amici camionisti che ogni giorno trovano i parcheggi occupati da auto private, oltre ai furboni che lasciano il furgoncino con le porte aperte facendo credere che stanno scaricando (dalle 8 del mattino). Ieri abbiamo ricevuto una richiesta d’aiuto da un camionista che ha perso quasi due ore del suo prezioso tempo per poter rifornire bar e ristoranti del suo prezioso. Un nostro conoscente da una vita e un nostro lettore: ‘Antonello, mi fai la cortesia di chiamare i vigili che tutti gli scarichi merci sono occupati da auto’? Questo accadeva alle 09.46 del 22 luglio 2015 (comunque è sempre così, le varie immagini lo confermano). Purtroppo la zona dove ci trovavamo il telefonino non prendeva e il messaggio è stato letto solo alle 19.00.
Cosi è accaduto a Bartolini e a molti altri. I vigili? ‘Sono pochi, ci rispondono’. Ok, ma quei pochi dove vengono mandati? Alla colonna Garibaldi? Certo che si. Mi domando comunque il perché allora vengono posizionati cartelli o altro quando poi non la fa rispettare nessuno. Sicuramente un’altra vergogna riguarda la ‘liberazione’ degli scarichi merci dalle 14 i poi: peggio ancora. Si, peggio ancora perché da subito i parcheggi vengono presi d’assalto da mogli, mariti, figli ecc. ecc. che hanno l’attività in zona.
Complimenti per il rispetto verso i disabili e per tutti i camionisti che nonostante circa 100 metri di scarico merci non trovano mai uno spazio libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA -

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità