Attualità»

Galleria Ospedale Paolo Merlo: troppe persone ambiugue e… armiamoci e partite.

commissione sanitàSecondo voci di corridoio hanno visto (oggi) nei pressi di Padule il Direttore Generale Fulvio Moirano e il dottor Pierpaolo Pani. Non sappiamo se poi hanno incontrato l’Amministrazione comunale, sarebbe molto grave se non l’avessero fatto.
Dopo il cambio di ‘strada’ dell’Assessore Massimiliano Guccini (oggi le deleghe di Guccini sono nelle mani del Sindaco Montella), il silenzio più assoluto regna in questa difficile isola a riguardo del Paolo Merlo. E’ inutile nascondere che la maggioranza e l’opposizione non hanno mosso neanche un dito con il loro referenti in Regione, in particolare con il Governatore Pigliaru che aveva dichiarato, quando è arrivato nell’isola per prendersi i voti, un occhio di riguardo per La Maddalena. Insomma, nonostante ci fosse un’infinità di materiale per poter intervenire, né prima e né dopo è intervenuto. Con l’Amministrazione Comiti abbiamo perso la Chirurgia (Liberissimo l’aveva annunciato sei mesi prima) e con gli attuali politici (nessuno escluso), lasciamo per strada Punto Nascita e i sevizi di contorno. A breve, come letto sulla delibera della Assl (250 mila euro per il trasferimento della Camera Iperbarica) perderemo un altro importante servizio. I fans di Pigliaru nell’isola potevano fare ma non hanno fatto, cosi chi fa parte della commissione che chiede sempre di rimanere dietro le quinte.
Insomma, arrivare a oggi con la proposta di andare a Cagliari da Pigliaru mi sembra ridicola.
LA COMMISSIONE SANITA’ DEVE DARE LE DIMISSIONI SENZA PENSARCI UNA VOLTA’, CI SEMBRA IL MINIMO VISTA LA DISFATTA COMPIUTA.
PS Non entriamo nei particolari di quanto accaduto ieri (Comunicazione commissione sanità arrivato alle 22.08, mentre un assessore, prima, e il Presidente della Commissione dopo, ne avevano ampiamente parlato verso le 15.00 con… altri).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - foto di Antonello Sagheddu

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità