Attualità»

Galleria Siamo o non siamo in un Parco Nazionale?

cala granara spargiA questa domanda di una coppia di turisti non ho saputo rispondere dopo che gli stessi mi hanno elencato una serie di cose che hanno visto a La Maddalena, Caprera e Spargi. Intanto, anche Liberissimo ha regalato circa 500 foto a turisti del nostro arcipelago. Detto questo non posso condividere le osservazioni dei turisti del nord. Avete un paradiso ma sono tante le cose che non vanno. ‘Ci siamo recati a Caprera e abbiamo trovato un blocco stradale’, ‘Mancano i servizi’, ‘Siamo stati ospiti di amici in barca, poco dopo che ci siamo fermati sono arrivati a chiedere i soldi, d’accordissimo per carità, ma in cambio l’Ente Parco investe questi soldi’? Sono solo alcune delle domande (non voglio parlare dei rifiuti e dei sacchetti con le feci dei cani abbandonati ovunque). Oltre alle strutture in completo abbandono hanno notato la pericolosità di alcune stradine, in particolare quella che porta alla spiaggia grande di Cala Granara nell’isola di Spargi.
Cosa rispondere? Ho dato la macchina fotografica a mio nipote e gli ho chiesto di fotografarmi la stradina. In effetti la stradina è pericolosa, argomento trattato da Liberissimo a fine settembre 2016.
Basta prendere per esempio l’isola di Lavezzi per vedere che la situazione è completamente diversa: pontili e passerelle.
NON MI MERAVIGLIO PIU’ DI TANTO VISTO E CONSIDERATO CHE IL SOTTOSCRITTO IN DIVERSE OCCASIONI HA RIPARATO I CAVI TAROZZATI.
INSOMMA, IL PARCO INCASSA MA NON VEDIAMO NESSUN MIGLIORAMENTO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - foto di Antonello Sagheddu

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità