Attualità»

Galleria Per l’estate 2017 nulla è cambiato anzi…

due mari okAbbiamo ricevuto numerose segnalazioni positive riguardate la ditta incaricata dal Comune di ripulire gli arenili dai rifiuti portati dal mare o lasciati dagli umani e negative per la non rimozione delle alghe che, a oggi hanno fatto scappare molta gente. A tale proposito abbiamo approfondito la nostra conoscenza informandoci a proposito. Grazie al Commissario del Parco Leonardo Deri e del Direttore Yuri Donno si era arrivati a una riunione nel Palazzo Comunale alla presenza del Sindaco Luca Montella, dei suoi collaboratori e di tutti gli enti preposti (7 aprile 2017). Abbiamo scoperto che è trascorso quasi un mese prima che si mettesse nero su bianco perché alcune menti umane erano impegnate nei festeggiamenti dei 250 anni della nascita dell’isola. Abbiamo anche il segreto professionale e pertanto neanche sotto tortura sveleremo chi ci ha fornito la documentazione a riguardo. Non entriamo nel merito della vicenda che ha portato a una sanzione per colui che ha reso praticabile una delle migliori spiagge dell’isola, ma sul fatto che il ritardo è notevole possiamo dire tanto, tantissimo. Insomma, dopo la riunione del 07 APRILE 2017…, Oggi 16 MAGGIO 2017 non è successo niente.
La pulizia dei litorali e le problematiche dell’ambiente, pulizia e mantenimento in ordine, vanno finanziate (per legge) dalla tassa di sbarco. Il Comune di La Maddalena prevede di introitare (iscritto a bilancio) circa 1/1,2 milioni di euro dalla tassa di sbarco in un anno…..
Sapete quanto hanno messo per la variazione di bilancio, oggi, per pulire le spiagge dalla posidonia??????
28 mila euro……. 28.000,00 euro…….. ventotto mila euro……..
E’ una barzelletta???

Se a tutto questo ritardo aggiungiamo dei possibili posti di blocco è facile che qualcuno possa finire con le gambe in aria. Non la pensavate allo stesso modo quando eravate all’opposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - foto di Antonello Sagheddu

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità