Senza categoria»

L’ASSOCIAZIONE PRESIDIO OSPEDALE PAOLO MERLO SCRIVE AL MINISTRO DELLA SALUTE.

ASSOCIAZIONE PRESIDIO OSPEDALE PAOLO MERLO SCRIVE AL MINISTRO DELLA SALUTE. Dopo l’ottimo risultato ottenuto il 2 giugno con la manifestazione che ha richiamato oltre 1000 isolani, il presidente dell’Associazione Presidio Ospedale Paolo Merlo scrive al Ministro della salute Roberto Speranza. Al Ministro della Salute Ill.mo On. Roberto SPERANZA Al Viceministro della Salute Ill.mo On. Pierpaolo SILERI Ill.mo Ministro, La scrivente Associazione Presidio Ospedale Paolo Merlo, già in passato, si rivolse alla S.V. affinché fosse parte dirigente del disagio della comunità di La Maddalena e del territorio del Nord Est della Sardegna. Denunciammo la mancata applicazione del Decreto Ministeriale 70/2015 (decreto Balduzzi) ma anche la mancata applicazione della Riforma Sanitaria sarda approvata il 25.10.2017. Le norme citate dovrebbero garantire il diritto alla salute nelle aree disagiate e insulari. Un diritto sancito dalla Costituzione Italiana all’art. 32. Nel frattempo, poco tempo, decine di giorni, si sono verificati fatti luttuosi ed eventi che hanno amplificato una inutile sofferenza per alcuni pazienti. Una situazione che ci ha portato a richiederLe l’invio di Ispettori o un incontro per poterLe esplicitare più compiutamente quanto stiamo subendo. Constatiamo con amarezza di essere stati ignorati. Non si muore di solo COVID, ma qui a La Maddalena si muore a anche a causa del silenzio delle Istituzioni. Non abbiamo altro da chiederLe, non sappiamo che altro chiederLe, se non esprimerLe il nostro disappunto e reprimere la nostra rabbia composta. Distinti saluti. IL PRESIDENTE ALDO PIREDDU

© RIPRODUZIONE RISERVATA -

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità