Senza categoria»

L’ARCIPELAGO DELLE MERAVIGLIE.

Non sappiamo più a che Santo rivolgersi. Come ogni anno ‘siamo’ in ritardo su tutto. Non basta l’impegno dei volontari locali e turisti che amano l’arcipelago quando poi giornalmente si registrano violazioni di ogni genere: come le ordinanze non rispettate. Non sono stati ancora posizionati i cavi tarozzati, le boe o i cartelli informativi…con divieti. A noi poco importa di chi sono le responsabilità o del solito scaricabarile, la realtà che senza impedimenti o divieti tutti sono ‘autorizzati’ a non rispettare le leggi. Cogliamo anche l’occasione per ricordare le oltre 40 barche abbandonate e il catrame che doveva essere prelevato da coloro che sono in possesso di solventi e bidoni. VERGOGNA

© RIPRODUZIONE RISERVATA -

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità