Senza categoria»

IL GRUPPO UN ARCIPELAGO SENZA PLASTICA MERITA RISPETTO.

Non vogliamo polemizzare con nessuno ma ci sembra giusto dare voce anche a coloro che per diciannove mesi hanno battuto coste e arenili, quasi giornalmente, per ripulirle dai rifiuti. Infatti, nessuno del gruppo ha mai cercato pubblicità personale ma ha messo in evidenza la tragica situazione creatasi in questi ultimi anni. Sicuramente non ci aspettiamo medaglie da nessuno, specialmente da coloro che hanno cercato consensi personali dimenticandosi dei volontari. Se sono stati ottenuti degli ottimi risultati i meriti vanno divisi tra i volontari, Maddalena Ambiente, Remo Andreotti, gli assessori Cataldi e Tollis e il presidente del Parco Fabrizio Fonnesu. Naturalmente anche ai pochi operatori turisti che hanno messo a disposizione i loro mezzi nautici. DI SEGUITO RIPORTIAMO I DATI RELATIVI ALLE OPERAZIONI DEL GRUPPO. MANCANO I DATI DELLE SINGOLE PERSONE CHE HANNO SUPERATO ABBONDANTEMENTE I 100 INTERVENTI. L’attività del gruppo di volontari ‘Un arcipelago senza plastica’, nata a ottobre del 2018, liberi da associazioni o enti, continua la sua opera nelle isole dell’arcipelago di La Maddalena. Intanto, ricordiamo che in totale sono stati raccolti 25,3 tonnellate di rifiuti di ogni genere in quindici uscite di gruppo, senza calcolare tutti gli interventi delle singole persone (tutte documentabili). Comune, Parco e Guardia Costiera hanno partecipato a qualche escursione. Mentre la società La Maddalena Ambiente ha dato la sua preziosa collaborazione accettando all’isola ecologica la raccolta dei rifiuti. TOTALE 364 PERSONE 25,3 tonnellate 15 uscite

© RIPRODUZIONE RISERVATA -

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità