Attualità»

Galleria Chi muore giace, chi vive si dà pace.

cattiveriaNessuno di noi conosce il proprio destino, anche se in qualche circostanza scegliamo noi la strada da percorrere, nel bene e nel male. Proprio per questo rimaniamo meravigliati quanto ascoltiamo frasi irripetibili indirizzate a questo o quel personaggio. Peggio ancora quando si sceglie l’anonimato per offendere o gettare fango sulle persone, senza mai guardarsi allo specchio o intorno. Bisogna ricordare che alla fine la verità viene sempre a galla, non bisogna mai dimenticarlo. Allora sarà la volta di coloro che fino a quel momento sono stati presi di mira, senza risparmio e a ruota libera. Uno può anche non condividere decisioni politiche o non, ci mancherebbe, ma trascendere non ha nessun tipo di giustificazione.
La nostra cittadina non crescerà mai proprio per la cattiveria che c’è dentro alcuni personaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - foto di Antonello Sagheddu

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità