Senza categoria»

CAPRERA E LA SUA PLASTICA.

Continua l’opera del nostro volontario Giampiero Carcangiu nelle calette dell’isola di Caprera. Come documentato in molte circostanze la lunga passeggiate a Cala Coticcio e Cala Sacco si concludono sempre con la raccolta della plastica. Quasi giornalmente vengono raccolte le microplastiche (la plastica più ingombrante è stata prelevata in moltissime altre circostanze), e trasportate direttamente all’isola ecologica. Rimane comunque sempre difficile coinvolgere le persone, lo dimostra il fatto che in molte occasioni abbiamo notato ombrelloni abbandonati, buste di rifiuti e molta altra roba sulla stradina che riporta su in altro (in questo caso un casco appeso a un albero, difficile da individuare). L’inciviltà delle persone è dimostrato anche dal fatto che in molti hanno sollevato il coperchio della cisterna per gettarci i propri rifiuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA -

I commenti sono disabilitati

Non è possibile inviare un commento in questo articolo

Pubblicità